Jacopo Phelan

FORMAZIONE
TEORIA, ANALISI E COMPOSIZIONE

Solfeggio

CLASSICO
PIANOFORTE

Pianoforte

Curriculum Vitae

Jacopo Phelan, nato a Lucca nel 1987, è allievo fino al compimento del corso inferiore di Clara Cesa, presso il Conservatorio L. Boccherini di Lucca. Successivamente, consegue il diploma con il massimo dei voti, frequentando la classe di Giorgio Fazzi. Durante questi anni frequenta numerose masterclasses pianistiche tenute da musicisti di livello internazionale quali Sergio Perticaroli, Piero Rattalino, Vincenzo Balzani e Pier Narciso Masi. Nel 2010 inizia a frequentare il Biennio di II livello sempre presso il Boccherini di Lucca, dove continua l'approfondimento dell'interpretazione solista ed ha la possibilità di entrare nella classe di musica da camera di Marzio Conti, flautista solista e direttore d'orchestra; nel frattempo si perfeziona con Sonja Pahor e segue le masterclass estive tenute da Konstantin Bogino. Durante il suo perscorso di formazione riceve premiazioni in concorsi sia solistici che da camera. Nel Marzo 2013 consegue la laurea, ottenuta con lode, presentando per tesi una trascrizione del Concerto per Pianoforte e Orchestra in Re maggiore n.11 di Haydn, per quintetto d'archi. Successivamente ha continuato a seguire masterclasses annuali con Aquiles Delle Vigne, allievo di Arrau e Cziffra, ed Enrico Stellini, allievo di Maria Tipo, per quanto riguarda il pianoforte solista, e con Andrea Nannoni e Pier Narciso Masi, per quanto riguarda la musica da camera. Ha esperienza, acquisita attraverso numerosi concerti, spettacoli e masterclasses, nel campo dell'accompagnamento pianistico,dall'ambito cameristico al teatro musicale.Insegna pianoforte con continuità dal 2012 nell’ambito di scuole pubbliche e private; il suo percorso di docente è caratterizzato da un costante ricerca e aggiornamento: dal 2014 al 2017 frequenta i corsi di formazione e aggiornamento in Educazione musicale promossi dalla Scuola di Musica Sinfonia, mentre nel 2018 frequenta il Corso di Didattica Pianistica Sinfonia, realizzato in collaborazione con Yamaha Europe e riconosciuto dal MIUR, durante il quale ha l’occasione di partecipare a seminari tenuti da pianisti del calibro di Roberto Prosseda e Maurizio Baglini.